Quiche al radicchio

INGREDIENTI PER LA BASE

  • 180 gr di farina integrale
  • 1 vasetto di yogurt vaccino o di soia (per una versione vegana)
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 2 cucchiai di acqua (se la farina lo richiede)
  • 1 punta di lievito in polvere
  • 1 presa di sale

INGREDIENTI PER IL RIPIENO

  • 250/300 gr di radicchio rosso
  • 50 gr di porro
  • 100 gr di nocciole tostate, ridotte in granella
  • pane grattugiato quanto basta
  • la scorza di un’arancia grattugiata 
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe
  • 1 cucchiaio di sciroppo d’acero (si può evitare)

 

PROCEDIMENTO PER LA BASE

Versiamo la farina integrale all’interno di una ciotola aggiungendo il lievito, l’olio, lo yogurt ed il sale ed impastiamo fino ad ottenere un composto omogeneo.

Se l’impasto lo necessita, specialmente se si usa una farina molto grezza, aggiungiamo dei cucchiai d’acqua.

Formiamo una palla e lasciamola riposare almeno 30 minuti in frigo, avvolta da un velo di  pellicola da cucina.

Nel frattempo prepariamo il ripieno.

PROCEDIMENTO PER IL RIPIENO

Partiamo curando le verdure, lavandole e asciugandole.

Di seguito tagliamole grossolanamente, inserendo in una padella il porro con un goccio d’olio e lo sciroppo d’acero e facendolo andare a fuoco vivace.

Aggiungiamo il radicchio in padella con il sale e il pepe, facendo saltare tutto per 5 minuti circa.

Negli ultimi minuti di cottura incorporiamo la buccia grattugiata dell’arancia e 70/80 gr di granella di nocciole.

Mescoliamo bene e spegniamo il fuoco.

Accendiamo il forno a 180°.

Tiriamo fuori dal frigo la base e stendiamola con il mattarello su un foglio di carta da forno.

Ricaviamo una forma circolare più grande della tortiera che utilizzeremo in modo da creare una bella bordatura.

Trasferiamola quindi all’interno della tortiera distribuendo il ripieno in modo uniforme, arrotolando i bordi e decorando con pane grattugiato, la granella di nocciole avanzata e un filo d’olio.

Inforniamo per 30 minuti circa.