Hamburger di salmone con chutney di albicocche

INGREDIENTI PER 4 HAMBURGER

  • 400 gr di filetto di salmone fresco pulito dalla pelle
  • 1 albume d’uovo
  • 1 mazzetto di prezzemolo o altre erbe aromatiche fresche
  • 2 cm di radice di zenzero fresca
  • sale o sale aromatizzato
  • pepe
  • salsa worchester
  • ravanelli freschi

INGREDIENTI PER IL CHUTNEY DI ALBICOCCHE

  • 2 albicocche di medie dimensioni
  • 1 cipollotto
  • 2 cucchiaini di zucchero di canna
  • 1 cucchiaino scarso di aceto di mele
  • olio extravergine di oliva

PROCEDIMENTO

Prendiamo il salmone e, se non fosse già pulito, leviamo la pelle e le lische e mettiamolo sotto l’acqua corrente per dargli una sciacquata veloce.
Tamponiamo con della carta assorbente.
Tagliamo il salmone a pezzi e inseriamolo nel mixer aggiungendo l’albume d’uovo, il prezzemolo tritato, lo zenzero grattugiato, il sale ed il pepe.
Frulliamo a media intensità, il tempo che occorre per rendere il composto ben amalgamato.
Formiamo degli hamburger con l’aiuto di un coppapasta.

Il risultato che ho ottenuto è di 4 hamburger dal peso di 100gr ognuno.
E non preoccupatevi se il composto è un pochino appiccicoso, è normale.

Una volta formate le porzioni, trasferiamole in un vassoio e lasciamole riposare in frigo, nell’attesa occupiamoci del chutney.

Laviamo e asciughiamo le albicocche.
Tagliamo a pezzetti il cipollotto e facciamolo saltare in padella con un bel goccio d’olio.
Dopodichè tagliamo a pezzi le albicocche e uniamole al soffritto aggiungendo anche lo zucchero.
Facciamo andare a fiamma vivace continuando a mescolare.
Sfumiamo con un po’ di aceto di mele ed abbassiamo la fiamma, terminando la cottura dopo qualche minuto.
Mettiamo il chutney da parte.

Tiriamo fuori gli hamburger dal frigo e scaldiamo una padella antiaderente, ungiamo con un filo d’olio e, quando raggiungiamo la temperatura, cuociamoli un paio di minuti per parte sfumando con la salsa worchester.

Serviamo gli hamburger con il chutney, i ravanelli tagliati ed un contorno a vostro piacimento oppure assemblate tutti gli ingredienti all’interno di un bun degno di nota.

Avevo proprio voglia di un hamburger!
Diciamo che quello di carne ormai non mi va a tiro da un bel po’ ma quelli di pesce mi fanno gola.
Se poi li preparo in casa e so come sono composti, la soddisfazione è doppia.

L’obiettivo di questa ricetta era accontentare anche i gusti di mio marito, visto che ogni volta che tutta entusiasta gli servo delle ricette vegetariane o vegane, mi guarda con due occhi ambigui, un misto fra compassione (per non smorzare il mio slancio) ma allo stesso tempo timore per affrontare piatti che non sono nei suoi canoni.
Ehhh ma oggi, oggi ci siamo guardati al primo boccone ed abbiamo sgranato gli occhi carichi di stupore.
L’unico peccato è stato non aver avuto un bun sofficioso e fatto in casa per rendere eccellente l’esperienza, dico davvero!

Il salmone è un pesce piuttosto grasso e dal gusto persistente, per questo ho pensato di abbinarlo al chutney agrodolce, per bilanciare il gusto del boccone.
Il ravanello infine pulisce e sgrassa il palato.
Ingredienti bilanciati, facilmente reperibili e di stagione.

Quindi ciurma niente scuse, munitevi di ingredienti e fate danzare le padelle!
La vostra ortolana vi saluta e si prepara per l’incontro della prossima settimana.