Cremosa di asparagi e latte di cocco

INGREDIENTI

  • un mazzetto di asparagi bianchi
  • un mazzetto di asparagi verdi
  • 200 ml di latte di cocco
  • 2 uova
  • erba cipollina
  • curry
  • sale
  • semi di zucca
  • olio extravergine di oliva
  • acqua se necessita
  • una noce di burro

PROCEDIMENTO

Laviamo e peliamo gli asparagi inserendo i gambi tagliati in una pentola d’acqua, mettendo da parte le punte.
Cuociamo gli asparagi facendoli bollire per circa 10 minuti.

Nel frattempo prepariamo le uova sode lasciandole bollire per 8 minuti.
Aspettiamo che si raffreddino, sgusciamole e schiacciamole grossolanamente in una coppetta e mettiamole da parte.

Terminata la bollitura degli asparagi, eliminiamo l’acqua di cottura e frulliamoli con un minipimer direttamente nella pentola aggiungendo l’erba cipollina ed insaporendo con il curry.
Io ne ho messo un cucchiaino abbondante, ma va molto a gusto personale, al limite si può aggiustare il sapore anche al termine della cottura.
Riduciamo il tutto a crema.
Uniamo il latte di cocco amalgamando con un cucchiaio di legno e proseguendo la cottura fino a bollore.
Regoliamo di sale e pepe.
Se la consistenza dovesse risultare troppo densa, possiamo aggiungere un goccio d’acqua.

In un padellino saltiamo le punte di asparagi con una noce di burro, in modo da renderle leggermente croccanti.

Versiamo la crema nei piatti da portata decorando con pezzetti di uova, punte di asparagi, semi di zucca e un goccio d’olio a crudo.
Serviamo la pietanza ben calda e… che l’appetito sia con voi!

Ho sempre pensato di avere un debole per il cocco: dal frutto fresco, alla farina di cocco, al burro di cocco e ne vogliamo parlare del latte di cocco?? naaaa roba!!
L’ispirazione di questa ricetta mi è venuta da un libro che nella mia cucina sfoglio in continuazione.
Contiene ricette gustose ed equilibrate con ingredienti di stagione e rispecchia molto il mio modo di cucinare.

La ricetta base di questa crema prevedeva l’accostamento della panna alla soia.
Non avendola in dispensa, ho pensato che il latte di cocco potesse avere le potenzialità per sostituire la panna sia nel gusto che nella consistenza.
Ammetto di aver aspettato con ansia il momento dell’assaggio per verificare che il gusto delicato degli asparagi non fosse stato coperto dal latte di cocco.
È bastata una cucchiaiata per trasformare l’ansia di aver azzeccato l’abbinamento ad impazienza sui minuti che mancavano per completare la cottura e gustarmi il piatto (che infatti per metà ho mangiato direttamente dalla pentola).

Non vedevo l’ora di aggiungere questa crema di asparagi alla raccolta di vellutate che ho pubblicato e che ho in programma di inserire nel ricettario.
Una soluzione per sfruttare in vari modi questo timido vegetale che ci onora della sua presenza solamente per un paio di mesi l’anno.
Sposo fedele delle uova a cui, anche in questo caso, promette amore eterno!
A livello nutrizionale è importante ricordare le proprietà diuretiche e drenanti di questo ortaggio.
Gli asparagi sono inoltre ricchi di fibre e quindi ottimi anche per gli intestini più pigri.
Quindi donne che aspettate?
TIC-TOC-TIC-TOC… la prova costume si avvicina!